Papa Francesco e lo schiaffo: "Chiedo scusa per cattivo esempio"

webinfo@adnkronos.com

Con un piccolo gesto rivoluzionario Papa Francesco si scusa per la reazione avuta ieri, quando ha schiaffeggiato la mano di una donna che lo stava strattonando in piazza San Pietro, dopo la celebrazione del Te Deum. "Gesù non ha tolto il male dal mondo ma lo ha sconfitto alla radice. La sua salvezza non è magica, ma 'paziente', cioè comporta la pazienza dell’amore, che si fa carico dell’iniquità e le toglie il potere", ha detto Bergoglio, che poi, parlando a braccio, ha sottolineato: "A volte perdiamo la pazienza. Anche io. E chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri".