Papa Francesco in Giappone nel segno del disarmo nucleare -2-

Ska

Città del Vaticano, 18 nov. (askanews) - Il Papa parte alle 19 di sera di martedì 19 novembre da Roma Fiumicino e arriva a Bangkok mercoledì 20 alle 12.30, ora locale (6.30 di mattina a Roma). In aeroporto ha luogo un'accoglienza ufficiale e, per smaltire il lungo viaggio, Francesco si ritira poi in nunziatura per tutto il resto del giorno. La mattina di giovedì 21 novembre il Papa viene ricevuto dal primo ministro alla Government House alle nove (tre di notte in Italia) e rivolge poi un primo discorso alle autorità, la società civile e il corpo diplomatico. Alle 10 visita il patriarca supremo dei buddisti al Wat Ratchabophit Sathit Maha Simaram Temple e successivamente si reca in un ospedale cattolico, il Saint Louis Hospital, dove incontra 40 malati.

Dopo il pranzo in nunziatura, alle 17 (le 11 in Italia) il Papa fa visita al re Maha Vajiralongkorn Rama X all'Amphorn Royal Palace e alle 18 celebra la messa allo stadio nazionale, che contiene circa 65mila persone. Venerdì 22 novembre, ultimo giorno in Thailandia, il Papa incontra dapprima sacerdoti, religiosi e seminaristi nella parrocchia di San Pietro alle 10, un'ora dopo i vescovi della Conferenza episcopale nel santuario del beato Nicholas Boonkerd Kitbamrung, il primo sacerdote martire thailandese, a circa 30 chilometri dalla capitale, e prima di pranzo i vescovi e, infine, i gesuiti della regione. Dopo il pranzo in nunziatura apostolica, si terrà l'incontro alle 15.30 9.30 a Roma) con i leader cristiani e di altre religioni alla Chulalongkorn University e infine, alle 17,la messa con i giovani nella cattedrale dell'Assunzione, dove peraltro benedice venticinque pietre per nuove chiese in Thailandia.(Segue)