Papa Francesco, il messaggio di Natale: “Durante la pandemia meno dialogo, vaccini ai più poveri”

·1 minuto per la lettura
papa francesco messaggio natale
papa francesco messaggio natale

Dopo la Santa Messa della Vigilia di Natale celebrata alle 19.30, Papa Francesco ha tenuto la consueta benedizione Urbi et Orbi dalla Loggia Centrale di piazza San Pietro: durante il suo messaggio di Natale, con annessa concessione dell’indulgenza plenaria, il Pontefice ha tratrato diversi temi, dalla pandemia alla violenza sulle donne, dai conflitti mondiali ai vaccini.

Il messaggio di Natale di Papa Francesco

Il primo punto ha riguardato la diffusione del virus, che mette a dura prova le relazioni sociali e rafforza la chiusura. Ha dunque espresso un messaggio di vicinanza e conforto alle donne vittime di violenza, ricordando come questi episodi siano purtroppo dilagati negli ultimi tempi. Poi un pensiero “ai bambini e agli adolescenti fatti oggetto di bullismo e di abusi” ma anche agli anziani, “soprattutto a quelli più soli“.

Papa Francesco ha dunque dedicato un lungo spazio ai conflitti internazionali acuiti dalla pandemia che ha “aumentato il rischio di non voler dialogare e di indurre a scegliere scorciatoie piuttosto che le strade più lunghe del dialogo“. Le uniche che a suo dire conducono a benefici condivisi e duraturi.

Il messaggio di Natale di Papa Francesco: i conflitti mondiali

Ci siamo abituati a tal punto che immense tragedie passano ormai sotto silenzio e rischiamo di non sentire il grido di dolore e di disperazione di tanti nostri fratelli e sorelle“, ha evidenziato per poi fare l’elenco dei drammi che hanno riguardato il 2021. In primis in Medio Oriente, di cui ha menzionato il popolo siriano, l’Iraq, lo Yemen, “le continue tensioni tra israeliani e palestinesi, che si trascinano senza soluzione con sempre maggiori conseguenze sociali e politiche” e l’Afghanistan, il cui popolo continua ad essere messo a dura prova da conflitti che hanno spinto molti a lasciare il Paese.

Ha poi nominato il Myanmar, “dove intolleranza e violenza colpiscono non di rado anche la comunità cristiana e i luoghi di culto e oscurano il volto pacifico di quella popolazione” ma anche l’Ucraina, l’Etiopia e tutta l’Africa.

Il messaggio di Natale di Papa Francesco: i vaccini

Il Santo Padre ha infine parlato anche dei vaccini invocandone la diffusione tra i più poveri: “Rendi i cuori generosi per far giungere le cure necessarie, specialmente i vaccini, alle popolazioni più bisognose“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli