Papa Francesco cancella le famiglie Arcobaleno: "La famiglia è solo una, uomo e donna"

Huffington Post

"La famiglia è solo uomo-donna". Non c'è spazio per altre forme familiari, secondo Papa Francesco, che interviene su un tema particolarmente caldo e dibattuto in Italia dopo le dichiarazioni del ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, che hanno scatenato la reazione veemente del mondo Lgbti.

"Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia. Sì è vero: famiglia è una parola analoga, si dice anche 'la famiglia delle stelle', 'la famiglia degli animali'. Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna. Può darsi che non siano credenti ma se si amano e uniscono in matrimonio sono a immagine e somiglianza di Dio. Per questo il matrimonio è un sacramento grande". ha detto Papa Francesco ai delegati del Forum delle Famiglie ricevuti oggi in Vaticano.

Parla una famiglia Arcobaleno: "Guardaci ministro, noi esistiamo" (VIDEO)

Papa invita tutti a leggere l'Amoris Latetia, il suo documento sul matrimonio e l'amore. "Alcuni hanno ridotto l'Amoris Laetitia ad una sterile casistica 'si può-non si può': non hanno capito nulla", ha detto il Papa aggiungendo che nell'esortazione apostolica "non si nascondono i problemi" e per questo i fidanzati debbono essere aiutati nella preparazione del matrimonio. "La famiglia è un'avventura bella e oggi, lo dico con dolore, vediamo che tante volte si pensa ad incominciare una famiglia, a fare un matrimonio, come fosse una lotteria. 'Andiamo, se va, va, se non va cancelliamo la cosa e cominciamo un'altra volta". Il Papa ha stigmatizzato questa "superficialità" nei confronti del "dono più grande che Dio ha dato all'umanità: la famiglia".


Le famiglie Arcobaleno sfilano a Roma Pride 2018 (VIDEO)

Anche sul tema dell'aborto, il Pontefice alza il tiro delle sue parole in difesa della vita. Dice che "l'aborto selettivo è come il nazismo, ma come i guanti bianchi". Queste le parole di Francesco: "Ho sentito dire che è di moda, o almeno è abituale che quando nei...

Continua a leggere su HuffPost