Papa Francesco rinnova gli statuti dello Ior -2-

Mpd

Città del Vaticano, 10 ago. (askanews) - Gli organi dello Ior diventano quattro. La Commissione cardinalizia, composta da cinque porporati nominati dal Papa per un quinquennio confermabili una sola volta. Prima erano sempre rinnovabili. Il Consiglio di Sovrintendenza, composto da sette membri (prima erano 5), nominati per un quinquennio dalla Commissione cardinalizia, adesso confermabili una sola volta. Il Consiglio può istituire al proprio interno "appositi comitati consultivi al fine di ricevere adeguato supporto nell'assunzione di decisioni in determinate materie". Il Presidente del Consiglio di Sovrintendenza, nominato dalla Commissione cardinalizia, ha la rappresentanza legale dello Ior. C'è poi il Prelato, nominato per un quinquennio dalla Commissione cardinalizia e ora confermabile una sola volta. Nel nuovo Statuto si precisa in modo dettagliato il suo compito, che è quello di promuovere "la dimensione etica" di amministratori e dipendenti perché il loro operato sia coerente con i principi cattolici e la missione dell'istituto, mantenendo scambi costanti con tutto il personale dello Ior. La Direzione Quarto organo dell'Istituto è la Direzione. Il Direttore generale può essere nominato a tempo determinato (per un quinquennio e confermabile una sola volta) o indeterminato: comunque, cessa la carica al compimento dei 70 anni. Prima, in casi eccezionali, poteva superare questa soglia. Sostituzione dei membri Secondo i nuovi Statuti, la sostituzione di ogni membro può avvenire, non solo qualora venga a mancare, ma anche quando "diviene incapace oppure cessa anticipatamente dalla carica per qualsiasi motivo".

(Segue)