Papa: guerra in Siria rischia di essere coperta da coltre silenzio

Ska

Città del Vaticano, 9 gen. (askanews) - Il Papa ha denunciato la "coltre di silenzio che rischia di coprire la guerra che ha devastato la Siria nel corso di questo decennio" in occasione della tradizionale udienza di inizio anno al corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede. "E' particolarmente urgente trovare soluzioni adeguate e lungimiranti che permettano al caro popolo siriano, stremato dalla guerra, di ritrovare la pace e avviare la ricostruzione del Paese. La Santa Sede accoglie con favore ogni iniziativa volta a porre le basi per la risoluzione del conflitto ed esprime ancora una volta la propria gratitudine alla Giordania e al Libano per aver accolto ed essersi fatti carico, con non pochi sacrifici, di migliaia di profughi siriani. Purtroppo, oltre alle fatiche provocate dall'accoglienza, altri fattori di incertezza economica e politica, in Libano e in altri Stati, stanno provocando tensioni tra la popolazione, mettendo ulteriormente a rischio la fragile stabilità del Medio Oriente".