Papa: il calo di vocazioni occasione per tornare all'essenziale

Ska

Città del Vaticano, 4 ott. (askanews) - Il calo di vocazioni "non è un tempo sterile e di morte, ma tempo propizio che consente di tornare all'essenziale": così Papa Francesco alle suore dell'Istituto Pia Società Figlie di San Paolo, riunite in questi giorni ad Ariccia per il loro capitolo generale.

"Care sorelle, in questi tempi 'delicati e duri', come diceva Papa San Giovanni Paolo II, è più che mai necessaria la fede", ha detto il Papa. "Molti dicono che la vita consacrata sta attraversando un inverno. Può darsi che sia così, perché le vocazioni scarseggiano, l'età media avanza e la fedeltà agli impegni assunti con la professione non è sempre quella che dovrebbe essere. In questa situazione, la grande sfida è attraversare l'inverno per rifiorire e portare frutto. La freddezza della società, a volte anche all'interno della Chiesa e della stessa vita consacrata, ci spinge ad andare alle radici, a vivere le radici. L'inverno, anche nella Chiesa e nella vita consacrata, non è un tempo sterile e di morte, ma tempo propizio che consente di tornare all'essenziale".