Papa: il diavolo esiste, basta guardare i seminatori di odio

Ska

Città del Vaticano, 12 nov. (askanews) - Il diavolo esiste e per la sua invidia per il Figlio di Dio che si è fatto uomo, semina l'odio nel mondo, che provoca morte. Papa Francesco lo ribadisce nell'omelia della messa del mattino a Casa Santa Marta: "Oggi dobbiamo dirlo chiaramente, ci sono tanti seminatori di odio nel mondo, che distruggono".

Il Pontefice, riporta Vatican News, ha ricordato la Germania e l'anniversario della caduta del Muro di Berlino, ma anche i nazisti e "le torture contro tutti coloro che non erano di 'pura razza'". E altri orrori delle guerre: "Dietro questo c'è qualcuno che ci muove a fare queste cose", ha detto Jorge Mario Bergoglio. "E' quello che noi diciamo la tentazione. Quando noi andiamo a confessarci, diciamo al padre: 'Padre, io ho avuto questa tentazione, quest'altra, quell'altra...'. Qualcuno che ti tocca il cuore per farti andare sulla strada sbagliata. Qualcuno che semina la distruzione nel nostro cuore, che semina l'odio. E oggi dobbiamo dirlo chiaramente, ci sono tanti seminatori di odio nel mondo, che distruggono".

"Vorrei che oggi ognuno di noi pensasse questo: perché oggi nel mondo si semina tanto odio?", ha detto ancora il Papa. "Nelle famiglie, che a volte non possono riconciliarsi, nel quartiere, nel posto di lavoro, nella politica... Il seminatore dell'odio è questo. Per l'invidia del diavolo la morte è entrata nel mondo, alcuni dicono: ma padre, il diavolo non esiste, è il male, un male così etereo... Ma la Parola di Dio è chiara. E il diavolo se l'è presa con Gesù, leggete il Vangelo: che abbiamo fede o che non ne abbiamo, è chiara".

(segue)