Papa: a inizio del cristianesimo furono i laici a predicare fede

Ska

Città del Vaticano, 13 nov. (askanews) - "Pensate che il cristianesimo dall'inizio è stato predicato dai laici: voi laici siete responsabili, grazie al vostro battesimo, di portare avanti la fede". Lo ha detto Papa Francesco all'udienza generale in piazza San Pietro.

"Per radicarsi nella terra del popolo, per svilupparsi vivamente, era necessario l'impegno di queste famiglie, di questi sposi, di queste comunità cristiane, di fedeli laici che hanno offerto l'"humus" alla crescita della fede", ha affermato il Papa citando una catechesi del suo predecessore e aggiungendo: "E' bella questa frase di Papa Benedetto: i laici danno l'humus alla fede".

"Tra i numerosi collaboratori di Paolo", ha detto il Papa, che il mercoledì sta svolgendo un ciclo di catechesi sugli Atti degli Apostoli, "Aquila e Priscilla emergono come 'modelli di una vita coniugale responsabilmente impegnata a servizio di tutta la comunità cristiana' e ci ricordano che, grazie alla fede e all'impegno nell'evangelizzazione di tanti laici come loro, il cristianesimo è giunto fino a noi", ha sottolineato Jorge Mario Bergoglio. Da qui l'invito conclusivo, rivolto in particolare agli sposi novelli: "Ascoltate la vostra vocazione, voi dovete essere la vera cultura vivente di effondere lo Spirito Santo su tutte le copie cristiane", ha detto il Papa, che ha poi invitato tutti i fedeli presenti in piazza San Pietro a pregare i due santi Aquila e Priscilla "perché ci insegnino nella nostra famiglia a essere come loro, una Chiesa domestica dove c'è l'humus perché la fede cresca".