Papa: inverno demografico è tragico per ogni popolo

Gci

Città del Vaticano, 30 set. (askanews) - "Quando un Paese invecchia e non ci sono dei bambini, tu non vedi le carrozzine dei bambini sulle strade, non vedi le donne incinte: 'Un bambino, meglio di no...'. Quando tu leggi che in quel Paese sono più i pensionati che i lavoratori. E' tragico! E quanti Paesi oggi incominciano a vivere questo inverno demografico". Lo ha detto oggi papa Francesco nella sua omelia durante la Messa mattutina a Santa Marta.

Facendo riferimento alle letture bibliche proposte ai fedeli dalla odierna liturgia, Francesco è tornato anche su un tema a lui caro: quello della terza età. "Quando si trascurano i vecchi si perde. Diciamolo senza vergogna - ha poi detto - la tradizione, che non è un museo di cose vecchie, è la garanzia del futuro, è il succo delle radici che fa crescere l'albero e dare fiori e frutti". Da qui il monito a pensare al rischio di "una società sterile" "ambedue le parti" (denatalità ed esclusione degli anziani) che così, ha concluso, "finisce male".