Papa: la vita è sacra e inviobaile. Eugenetica disumana

Rus

Città del Vaticano, 25 mag. (askanews) - "La vita umana è sacra e inviolabile e l'utilizzo della diagnosi prenatale per finalità selettive va scoraggiato con forza, perché espressione di una disumana mentalità eugenetica, che sottrae alle famiglie la possibilità di accogliere, abbracciare e amare i loro bambini più deboli".

A spiegarlo è stato Papa Francesco che questa mattina nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, ha ricevuto in udienza i partecipanti al convegno internazionale promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, in collaborazione con la fondazione "Il Cuore in una goccia Onlus"e con il sostegno di Knights of Columbus, sul tema "Yes to life! - Prendersi cura del prezioso dono della vita nella fragilità".

"L'aborto - aggiunge Papa Francesco - non è mai la risposta che le donne e le famiglie cercano. Piuttosto sono la paura della malattia e la solitudine a far esitare i genitori. Le difficoltà di ordine pratico, umano e spirituale sono innegabili, ma proprio per questo azioni pastorali più incisive sono urgenti e necessarie per sostenere coloro che accolgono dei figli malati. Bisogna, cioè, creare spazi, luoghi e "reti d'amore" ai quali le coppie si possano rivolgere, come pure dedicare tempo all'accompagnamento di queste famiglie".