Papa: "Nessuna legge legittima se genera più disuguaglianza"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

“Nessuna sentenza può essere giusta, nessuna legge legittima se ciò che generano è più disuguaglianza”, oppure “più perdita di diritti, indegnità o violenza”. Lo ha sottolineato il Papa in un videomessaggio in occasione della Conferenza internazionale dei giudici membri dei Comitati per i diritti sociali di Africa e America (30 novembre-1° dicembre).

Quindi Francesco si è appellato ai giudici: “Non rinunciate a questa possibilità”. Con decisione e con coraggio, “siate consapevoli che tutto ciò che potete apportare con la vostra rettitudine e il vostro impegno è molto importante”. Perché “quando una giustizia è realmente giusta, quella giustizia rende felice i Paesi e degni i loro abitanti”.

Bergoglio ha invitato a lottare “contro quanti negano i diritti sociali e lavorativi. Lottando contro quella cultura che porta a usare gli altri, a schiavizzare gli altri e finisce col togliere la dignità agli altri”.