Papa: non abbandonare mai nessun malato inguaribile

Ska

Città del Vaticano, 30 gen. (askanews) - "Attorno al malato occorre creare una vera e propria piattaforma umana di relazioni che, mentre favoriscono la cura medica, aprano alla speranza, specialmente in quelle situazioni-limite in cui il male fisico si accompagna allo sconforto emotivo e all'angoscia spirituale". Così il Papa alla congregazione della Dottrina della fede, riunita in questi giorni in plenaria per discutere di questi temi. "L'approccio relazionale - e non meramente clinico - con il malato, considerato nella unicità e integralità della sua persona, impone il dovere di non abbandonare mai nessuno in presenza di mali inguaribili. La vita umana, a motivo della sua destinazione eterna, conserva tutto il suo valore e tutta la sua dignità in qualsiasi condizione, anche di precarietà e fragilità, e come tale è sempre degna della massima considerazione".