Papa: Nucleare? Non c'è sicurezza per garantire non ci sia disastro

Gtu

Roma, 26 nov. (askanews) - "Io non userei l'energia nucleare finché non ci sarà una totale sicurezza sul suo utilizzo": è l'opinione di Papa Francesco, che sul volo Tokyo-Roma, ricordando Fukushima, ha ribadito: "Non c'è la sicurezza per garantire che non avvenga un disastro". E sull'ambiente già "siamo andati oltre il limite".

Il Papa - come riporta Vatican News - parlando delle centrali nucleari, ha ricordato che "sempre può accadere un incidente" e "il triplice disastro", ovvero terremoto, tsunami e disastro nucleare della centrale di Fukushima nel 2011, il Giappione lo ha sperimentato. Quindi "l'uso del nucleare è molto al limite perché ancora non abbiamo raggiunto una sicurezza totale. Tu potresti dirmi che anche con l'elettricità si può fare un disastro per un'insicurezza, ma sarebbe un disastrino piccolo. Il disastro di una centrale nucleare sarà un disastro grande. E ancora non è stata elaborata la sicurezza". (Segue)