Papa a polizia: grazie per la vostra umanità e discrezione

Gci

Città del Vaticano, 8 feb. (askanews) - "Il vostro servizio alla Santa Sede e allo Stato della Città del Vaticano riveste un significato e un valore peculiari. Non è facile rapportarsi ogni giorno con i turisti e i pellegrini che visitano la Piazza e la Basilica di San Pietro e i Musei Vaticani, o che vengono per incontrare il Papa. Nella varietà delle situazioni, voi siete chiamati a coniugare le loro esigenze con le indispensabili regole dell'ordine pubblico e del tranquillo svolgersi della vita intorno alla Città del Vaticano e ai luoghi sacri alla fede cattolica". Lo ha detto oggi papa Francesco ricevendo in udienza in Vaticano i dirigenti e gli agenti dell'Ispettorato di Pubblica Sicurezza presso il Vaticano, guidati dal Capo della Polizia, prefetto Franco Gabrielli.

Un'opera, quella della Polizia di Stato, ha sottolineato Francesco, "altrettanto importante in occasione delle visite pastorali a Roma e in Italia. "Ormai tante volte ho potuto constatare di persona la vostra presenza discreta quanto attenta ed efficace! - ha detto il Papa - Questo voglio sottolineare: discreta; efficace e attenta, ma discreta. E questo dice l'alto livello umano. Per questo, grazie tante".

"Il vostro lavoro, - ha poi agiunto - oltre a competenza e professionalità, manifesta l'amore sincero e il fedele attaccamento alla Sede Apostolica. Di tutto, specialmente del vostro servizio quotidiano, svolto in modo encomiabile, vi sono personalmente riconoscente; e in questa circostanza intendo rinnovarvi la mia stima per lo spirito che lo anima".