Papa prega per Venezuela: Chiesa non schierata ma con chi soffre

Cro/Ska

Città del Vaticano, 31 gen. (askanews) - Papa Francesco prega "per le vittime e tutti i venezuelani", nella consapevolezza che "la Chiesa locale si è mobilitata interamente, non a favore dell'uno o dell'altro schieramento, ma per porsi dalla parte di chi soffre". Lo ha detto il portavoce vaticano, Matteo Bruni, che ha riferito come per il tramite del Cardinale Turkson il Pontefice abbia manifestato ieri la propria vicinanza ai partecipanti all'Incontro episcopale "La carità in frontiera" che si svolge in questi giorni a Cucuta in Colombia, al confine con il Venezuela.

"Papa Francesco segue la situazione dell'area con attenzione e prega 'per le vittime e tutti i venezuelani', nella consapevolezza che la Chiesa locale si è mobilitata interamente, non a favore dell'uno o dell'altro schieramento, ma per porsi dalla parte di chi soffre". L'incontro è promosso dal Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale e dalla Sezione Migranti e Rifugiati e coinvolge vescovi e preti dell'area.