Papa, prima notte dopo l'operazione: "Ha reagito bene"

·2 minuto per la lettura

Papa Francesco, sottoposto domenica sera a un intervento programmato di una stenosi diverticolare sintomatica del colon, è in buone condizioni fisiche. L'intervento, terminato fra le 22 e 30 e le 23, è durato circa tre ore.

VIDEO - Cos'è la stenosi diverticolare che ha costretto Papa Francesco ad operarsi

"Sua Santità Papa Francesco è in buone condizioni generali, vigile e in respiro spontaneo. - ha dichiarato il direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni - L'intervento chirurgico per la stenosi diverticolare effettuato nella serata del 4 luglio ha comportato una emicolectomia sinistra ed ha avuto una durata di circa 3 ore. Si prevede una degenza di circa 7 giorni salvo complicazioni".  

VIDEO - Papa Francesco operato al Policlinico Gemelli: "Ha reagito bene"

LEGGI ANCHE: Chi sostituisce il Papa quando sta male?


Papa Francesco, che è stato operato al Policlinico Gemelli, ha trascorso una notte tranquilla. "Il Santo Padre ha reagito bene all'intervento condotto in anestesia generale ed eseguito dal Prof. Sergio Alfieri, con l'assistenza del Prof. Luigi Sofo, del dott. Antonio Tortorelli e della dott.ssa Roberta Menghi", aveva comunicato in prima battuta il direttore della Sala stampa vaticana. Fonti ospedaliere avevano inoltre riferito informalmente di un decorso post-operatorio regolare.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco operato: il nuovo bollettino medico

Papa Bergoglio è stato ricoverato al decimo piano dell'ala che ha già ospitato i ricoveri papali di Wojtyla. La stanza è la stessa dove in passato venne ricoverato Giovanni Paolo II per sette volte, la prima il giorno in cui, il 13 maggio di 40 anni fa, fu vittima dell'attentato in Piazza San Pietro.

Poche ore prima del ricovero, il Papa aveva presenziato l’Angelus in piazza San Pietro nel corso del quale aveva anche annunciato il viaggio apostolico a settembre in Ungheria e Slovacchia. Il 12 settembre farà tappa a Budapest per la messa conclusiva del cinquantaduesimo Congresso eucaristico internazionale.

Cos’è la stenosi del colon

"I diverticoli del colon sono delle estroflessioni del colon che possono passare inosservate senza provocare disturbi al paziente, a volte, però, possono procurare complicanze - ha spiegato al Corriere il dottor Renzo Schalling, Dirigente medico di primo livello dell’Endoscopia dell’ospedale di Vimercate - Una di queste è che le infiammazioni possono diventare come una sorta di cicatrici sul colon, che portano a restringimenti del colon che sono appunto le stenosi interne. Questi restringimenti possono dar luogo a disturbi, per cui si parla di una malattia diverticolare complicata da dolori, alterazioni della regolarità intestinale o altro".

GUARDA ANCHE: Papa Francesco taglia gli stipendi ai cardinali

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli