Papa: quella confidenza all'Angelus di Giovanni Paolo secondo, 'stasera andrò al Gemelli'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 lug. (Adnkronos) – Il ricovero di Papa Francesco al Policlinico Gemelli di domenica pomeriggio per un intervento chirurgico programmato, senza tuttavia averne fatto cenno durante la preghiera dell'Angelus, fa tornare alla mente un precedente analogo, quando un altro Pontefice, Giovanni Paolo secondo, si recò sempre di domenica nella struttura romana definita il Terzo Vaticano.

In quell'occasione però Papa Wojtyla volle annunciare il suo imminente ricovero ai fedeli riuniti in piazza San Pietro per la preghiera mariana. "Vorrei ora farvi una confidenza. Questa sera -disse prima di congedarsi dalla folla- mi recherò al Policlinico Gemelli per sottopormi ad alcuni accertamenti diagnostici. Chiedo le vostre preghiere, affinché il Signore mi sia accanto col suo aiuto e col suo sostegno. Alla Vergine santissima ripeto il mio 'Totus tuus', con piena fiducia nella sua materna protezione".

Era il 1992, anche allora una domenica di luglio, esattamente il 12. Tre giorni dopo, il 15, Giovanni Paolo secondo venne poi sottoposto ad un'operazione chirurgica per l'asportazione di un tumore benigno intestinale. Lasciò il Policlinico Gemelli il 26.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli