Papa: "Residenza a braccianti Capitanata offre loro nuova dignità"

webinfo@adnkronos.com

"Desidero porgere il mio sentito ringraziamento al Comune e alla Diocesi di San Severo in Puglia per la firma del protocollo d’intesa avvenuta lunedì scorso 28 ottobre, che permetterà ai braccianti dei cosiddetti 'ghetti della Capitanata', nel foggiano, di ottenere una domiciliazione presso le parrocchie e l’iscrizione all’anagrafe comunale. La possibilità di avere i documenti d’identità e di residenza offrirà loro nuova dignità e consentirà di uscire da una condizione di irregolarità e sfruttamento". Lo ha detto Papa Francesco al termine dell'Angelus. 

Francesco ha parlato anche dei cristiani in Etiopia. "Sono addolorato per le violenze di cui sono vittime i cristiani della Chiesa ortodossa Tewahedo di Etiopia. Esprimo la mia vicinanza a questa amata Chiesa e al suo Patriarca, il caro fratello Abuna Matthias, e vi chiedo di pregare per tutte le vittime di violenza in quella terra" ha detto Bergoglio.