Papa ricorda Tauran: mi ha aiutato a comprendere mia missione

Ska

Città del Vaticano, 31 ott. (askanews) - Papa Francesco ha ricordato con parole di riconoscenza il cardinale Jean-Louis Tauran, al quale è intitolata una mostra che ha inaugurato questo pomeriggio alla Pontificia università Lateranense. "La sua vita - ha detto Francesco del presidente del Pontificio consiglio per il Dialogo interreligioso scomparso l'anno scorso - è stata tutta proiettata nella prospettiva del dialogo". Anzitutto il dialogo con Dio, poi il dialogo tra i popoli e i governi "per il quale il diplomatico Tauran si è prodigato favorendo la conclusione di accordi, di mediazioni o proponendo soluzioni, anche tecniche, a conflitti che minavano la pace, limitavano i diritti dell'uomo e offuscavano la libertà di coscienza". Il terzo dialogo tessuto dal porporato è quello tra le religioni e Papa Francesco sottolinea: "Quale Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, egli ci ha fatto capire che non basta fermarsi a ciò che ci avvicina, ma è necessario esplorare nuove possibilità perché le diverse tradizioni religiose possano trasmettere, oltre che un messaggio di pace, la pace come messaggio".

Francesco ha ricordato l'incessante desiderio di incontro e di dialogo che portò il cardinale Tauran, a pochi mesi dalla morte, a Riyadh nell'aprile 2018. Una figura dunque, dice il Papa, "che anche per me è stata importante e di grande aiuto per comprendere molte situazioni nel mio servizio di Vescovo di Roma e successore dell'Apostolo Pietro".