Papa ringrazia religiose anti-tratta: ci vogliono rinforzi

Ska

Città del Vaticano, 26 set. (askanews) - Il Papa ha ringraziato e incoraggiato oggi le partecipanti alla prima Assemblea Generale di Talitha Kum - Rete mondiale della vita consacrata contro la tratta, il Papa ha espresso oggi riconoscenza.

"Voglio rinnovare il mio incoraggiamento a tutti gli istituti femminili di vita consacrata che hanno disposto e sostenuto l'impegno delle loro suore nella lotta contro la tratta e nell'assistenza delle vittime. Mentre vi invito a dare continuità a questo impegno, rivolgo il mio appello anche ad altre congregazioni religiose, sia femminili sia maschili, affinché aderiscano a quest'opera missionaria, mettendo a servizio personale e risorse così da poter raggiungere ogni luogo. Auspico, inoltre, che si moltiplichino le fondazioni e i benefattori che assicurano il loro generoso e disinteressato sostegno alle vostre attività. Riguardo a questo invito ad altre congregazioni religiose, penso ai problemi che hanno tante congregazioni, e forse alcune, sia femminili sia maschili, potranno dirvi: 'Noi abbiamo tanti problemi da risolvere all'interno, non possiamo'. Dite loro che il Papa ha detto che i problemi 'all'interno' si risolvono uscendo sulla strada, così che entri l'aria fresca".

Talitha Kum "in soli dieci anni è arrivata a coordinare 52 reti di religiose presenti in più di 90 Paesi in tutti i continenti", ha detto il Papa. "Duemila operatori - sottolinea ancora il Papa - più di quindicimila vittime di tratta assistite e più di duecentomila persone raggiunte con attività di prevenzione e sensibilizzazione". "Avete deciso di mettere a tema nelle varie sessioni di lavoro due questioni principali, legate al fenomeno della tratta. Da una parte, le grandi differenze che ancora segnano la condizione femminile nel mondo, derivate in prevalenza da fattori socio-culturali. Dall'altra, i limiti del modello di sviluppo neoliberista, che con la sua visione individualistica rischia di deresponsabilizzare lo Stato. Si tratta indubbiamente di sfide complesse e urgenti, che richiedono risposte adeguate ed efficaci. So che nella vostra assemblea vi siete impegnate ad individuare proposte di soluzione, evidenziando le risorse necessarie per realizzarle. Apprezzo questo lavoro di progettazione pastorale in vista di un'assistenza più qualificata e proficua alle Chiese locali".