Papa: santità va tradotta in azioni concrete nel quotidiano

Mpd

Città del Vaticano, 5 gen. (askanews) - "La santità è appartenenza a Dio, comunione con Lui, trasparenza della sua bontà infinita. Perciò, chi accoglie in sé la santità come dono di grazia, non può non tradurla in azione concreta nel quotidiano, nell'incontro con gli altri". Lo ha detto papa Francesco all'Angelus parlando ai fedeli riuniti in un'assolata piaza San Pietro esortando a "Diventare santi nell'amore": la santità è custodire il dono che Dio ci ha dato".

"E questa carità, questa misericordia verso il prossimo, riflesso dell'amore di Dio, al tempo stesso purifica il nostro cuore e ci dispone al perdono, rendendoci giorno dopo giorno "immacolati", sempre più staccati dal peccato e uniti a Dio", ha aggiunto.