Papa: spronati a prendere il largo non in acque paludose ideologie

Red

Roma, 27 ott. (askanews) - "Per vivere di Gesù, per vivere di Vangelo bisogna uscire da se stessi. Ci siamo sentiti allora spronati a prendere il largo, a lasciare i lidi confortevoli dei nostri porti sicuri per addentrarci in acque profonde: non nelle acque paludose delle ideologie, ma nel mare aperto in cui lo Spirito invita a gettare le reti". Lo ha detto Papa Francesco all'Angelus, commentando il brano del Vangelo di oggi di Luca.

"Prendere il largo - ha aggiunto - è lasciarsi mettere in gioco dalla sua novità, è rispondere alla chiamata di uscire da noi e dai nostri schemi perché al centro splenda il Vangelo col suo stile: povero nella radicalità, missionario nella pastorale, sinodale nella comunione".