Papa vola in Bahrein, prima volta per un Pontefice

(Adnkronos) - Viaggio del Papa in Bahrein. Nel momento della partenza il Pontefice ha inviato un telegramma al Capo dello Stato Sergio Mattarella. "Nel momento in cui lascio Roma per recarmi nel Bahrein, -scrive Bergoglio- pellegrino di pace e fraternità, per testimoniare l’importanza dell’incontro tra civiltà, religioni e culture, mi è caro rivolgere a Lei, signor Presidente, il mio deferente saluto che accompagno con fervidi auspici per il benessere spirituale, civile e sociale del caro popolo italiano, cui invio volentieri la mia benedizione".

Quello di Francesco sarà il 39esimo viaggio internazionale. Sarà la prima volta di un Pontefice nel Bahrein, secondo viaggio, invece, di un Papa nella Penisola arabica, dopo quello di Francesco del 2019 negli Emirati Arabi con lo scopo di incoraggiare il dialogo interreligioso tra musulmani e cristiani. "Sarà un viaggio all’insegna del dialogo: parteciperò infatti a un Forum che tematizza l’imprescindibile necessità che Oriente e Occidente si vengano maggiormente incontro per il bene della convivenza umana", ha spiegato lo stesso Pontefice

Una volta arrivato, il Papa avrà una "visita di cortesia" con il re Hamad bin Isa Al-Khalifa dopo una cerimonia di benvenuto. In seguito, secondo il programma ufficiale, terrà un discorso alle autorità, ai diplomatici e ai membri della società civile. Domani Francesco interverrà al "Forum di dialogo del Bahrein: East and West for Human Coexistence", organizzato dal Muslim Council of Elders con sede negli Emirati Arabi Uniti.

Il Bahrein è situato nel Golfo Arabico, tra l'Arabia Saudita e il Qatar. Il ‘Regno dei due mari’, dal significato del termine "Bahrein" in lingua araba, è un Paese insulare abitato da oltre un milione e mezzo di persone e costituito da un arcipelago di 33 isole. Durante la visita, Francesco si recherà nelle città di Awali e Manama.

La stragrande maggioranza dei cristiani nel Paese, il 15% della popolazione, è composta da cittadini stranieri che vi risiedono per motivi di lavoro. Il 70% degli abitanti sono musulmani. I cattolici, circa 161 mila.