Paragone espulso, Sgarbi: “Quando c’è qualcuno che pensa, lo cacciano”

paragone sgarbi

Vittorio Sgarbi ha commentato duramente l’espulsione di Gianluigi Paragone dal M5s: l’ex grillino aveva votato contro la legge di bilancio, una scelta che non è passata inosservata tra i vertici del Movimento. Inoltre, più volte il senatore aveva criticato il Movimento e il capo politico Luigi Di Maio. Nella serata di mercoledì 1 gennaio, quindi, il Collegio dei probiviri ne ha decretato l’espulsione. A quanto pare, però, non sarebbe l’unico big a lasciare il Movimento. Sgarbi, all’indomani della decisione del Collegio, ha lanciato un duro attacco a M5s su Twitter.

Paragone espulso, commento Sgarbi

Non è passata inosservata la votazione di Paragone alla Manovra e nemmeno la sua espulsione da M5s: Vittorio Sgarbi lancia un attacco su Twitter. Il critico d’arte si rivolge a M5s: “Quando si accorgono che tra di loro c’è, incredibilmente, qualcuno che pensa – in questo caso il riferimento è proprio a Paragone -, lo cacciano”.

Infatti, il grillino si era espresso più volte contro i colleghi del Movimento e aveva criticato anche Luigi Di Maio. Perciò il Collegio dei probiviri ne ha decretato l’espulsione. “Sono stato espulso dal nulla. Quando perdi due elettori su tre, ti espelle il nulla – ha detto Paragone -. Sono uno dei tanti elettori espulsi dal Movimento di Palazzo”.