Paragone, Sibilia: "Spettacolo patetico, vanifica lavoro di anni"

Dmo/Red

Roma, 2 gen. (askanews) - "Chi ha votato contro la manovra 2020 ha votato contro il Reddito di Cittadinanza, quota 100, lo stop all'aumento dell'IVA e i fondi ai Vigili del Fuoco. Paragone è stato espulso dal M5S per aver votato contro queste misure, allo stesso modo dei tre senatori che sono passati dal M5S alla Lega. Un conto sono le critiche costruttive, altra cosa è il sabotaggio". E' quanto scrive il Sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia in un post pubblicato sulla pagina Facebook.

"Senza tralasciare il caso recente di un ormai ex ministro che non restituiva lo stipendio ed è poi passato al Gruppo Misto. Insomma, mica ha mollato la poltrona da parlamentare. È ora di porre fine a questo spettacolo patetico ai danni dei cittadini italiani e sono sorpreso che ci sia anche qualcuno che difende questi personaggi. A cosa serve tutto ciò? A fare un favore alla Lega? A Berlusconi? Alla Meloni? Per coltivare un proprio elettorato in occasione di una nuova tornata elettorale? I sacrifici di chi ha fatto banchetti da quindici anni fino ad arrivare al governo del Paese non possono essere vanificati da tali personaggi, gli italiani ci hanno votato perché lavorassimo con serietà. Buoni propositi per il nuovo anno? Meno chiacchiere e più fatti: portiamo a casa i risultati rispettando le regole e gli impegni presi. A partire dalla restituzione dei soldi dei nostri stipendi: chi non rispetta le regole deve andare fuori".