Paragone-Vasco, la querelle continua

webinfo@adnkronos.com

"So che Vasco si è arrabbiato per la citazione. Ma come direbbe il Postino a Neruda: la Poesia non è di chi la scrive...". Il senatore M5S Gianluigi Paragone replica così, in un commento su Facebook, al rocker di Zocca che, su Instagram, aveva scritto: "C'è chi dice no lo dico io... i politici devono mettere giù le mani dalle mie canzoni! Che imparino a usare parole originali loro e a non strumentalizzare la musica". Un post nato dopo la scelta del senatore pentastellato di pubblicare un video, citando la canzone del Blasco per 'dice no' e annunciare il voto contrario sulla piattaforma Rousseau al governo giallo-rosso. 

E così, dopo il post del rocker, la contro-replica di Paragone che mette il link di un video con una scena de 'Il Postino' di Massimo Troisi. Nel filmato l'attore dice a Philippe Noiret, che interpreta Pablo Neruda: "Caro poeta e compagno, lei mi ha messo in questo guaio e lei mi deve tirare fuori" perché "la poesia non è di chi la scrive".