Paralimpiadi: storica tripletta azzurra nei 100 metri T63, oro alla Sabatini - FOTO

"L'abbiamo fatta sporca, siamo campioni del Mondo". Sono queste le prime parole delle tre atlete azzurre italiane che alle Paralimpiadi di Tokyo hanno fatto registrare una storica tripletta azzurra nella finale dei 100 metri T63. Medaglia d'oro per Ambra Sabatini con il nuovo record del mondo di 14.11, argento per Martina Caironi in 14.46, bronzo per Monica Contrafatto in 14.73. "È quello che sognavamo, è bellissimo", ha detto Sabatini, che ha iniziato a gareggiare dopo aver perso una gamba in un incidente. "Vincere è bellissimo", ha aggiunto Caironi, anche lei privata di un arto dopo un incidente in modo, "il podio a tre era proprio quello che sognavamo". Monica Graziana Contrafatto ha commentato: "Io voglio dedicare la mia medaglia a quell'altro Paese che mi ha tolto qualcosa ma in realtà mi ha dato tanto, l'Afghanistan". Lei, infatti, nel 2012 era un caporal maggiore dei bersaglieri in missione in Afghanistan quando, durante un attacco alla base italiana, venne colpita a una gamba dalle schegge di una bomba. L'arto le venne amputato.

LEGGI ANCHE: Alle Paralimpiadi l'Italia porta a casa oltre 60 medaglie, mai così tante da Roma 1960

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Paralimpiadi, l'annuncio di Bebe Vio: "Rinuncio alla gara"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli