Parco Arnaldo Mussolini Latina, Salvini difende Durigon

·1 minuto per la lettura

"Durigon è un bravissimo sottosegretario alle Finanze". Matteo Salvini, leader della Lega, difende il sottosegretario Claudio Durigon nella vicenda legata al Parco di Latina prima intitolato ad Arnaldo Mussolini e successivamente dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. "La sinistra chiede le dimissioni di chiunque un giorno sì e un giorno no. Fascismo e comunismo sono stati sconfitti dalla storia e né in Lega né da nessuna parte c'è nessun nostalgico di nessun regime, perché viviamo in un Paese libero e vorremmo continuare a vivere in Paese libero", dice Salvini a Zona bianca su Rete4. "Durigon è un bravissimo sottosegretario alle Finanze, è il papà di quota 100. E' di Latina e chi è di Latina sa di che vicenda si parla: c'era un parco intitolato non a Benito Mussolini ma ad Arnaldo Mussolini, il sindaco di sinistra cambiò il nome di questo parco e siccome a Latina il problema di questa estate sono i rifiuti e il caos, semplicemente Durigon da cittadino di Latina invitava il sindaco di Latina più che a cambiare i nomi ai parchi a risolvere i problemi della qualità della vita dei suoi concittadini", aggiunge.

"Nessuna nostalgia del passato -ribadisce il leader del Carroccio- noi abbiamo i piedi ben piantati nel presente e stiamo lavorando per il futuro. Fascismo e comunismo sono stati sconfitti per fortuna e si studiano sui libri di storia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli