Parco Ercolano: ripartono scavi, lavori su Antica Spiaggia

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Napoli, 27 gen. (askanews) - Dopo gli ultimi scavi degli anni '80, si riprende a scavare al Parco Archeologico di Ercolano (Napoli). Saranno avviati a breve i lavori sull'Antica Spiaggia, il lido della Ercolano romana, per consentirne la valorizzazione e il ricongiungimento alla visita della Villa dei Papiri. La spiaggia è stata parzialmente scavata a partire dagli anni 80 del secolo scorso, quando è stato portato alla luce il fronte della città verso il mare. A causa dei fenomeni dei movimenti del terreno legati all'eruzione del 79 d.C. la spiaggia si trova oggi a circa 4 metri al di sotto dell'attuale livello del mare, una condizione che fin da subito ha posto rilevanti problemi di regimentazione delle acque.

Al fine di risolvere tali problematiche, gli specialisti dell'Herculaneum Conservation Project hanno, tra il 2007 e il 2010, messo in luce ulteriormente la parte orientale della spiaggia evidenziando la presenza di numerose testimonianze archeologiche riferibili sia alle fasi più antiche di vita della città che alla situazione al momento dell'eruzione. Le attività di scavo previste consentiranno di raggiungere il livello della spiaggia come si presentava al momento dell'eruzione anche nel lato ovest. L'intervento prevede di valorizzare l'antico litorale, riportando materiale sabbioso appositamente studiato per drenare l'acqua piovana, ripristinando le quote antiche, e consentendo al pubblico di accedervi, di passeggiare quindi sul litorale antico con un percorso finora inedito. Questa passeggiata potrà anche prolungarsi fino a raggiungere l'area dei cosiddetti "Nuovi Scavi" con la Villa dei Papiri, mettendo in connessione finalmente le due aree dell'antica Herculaneum da sempre separate dalla soprastante Via Mare.