Omicidio Roma, genitore di un sospettato: "Ha fatto una cazzata"

webinfo@adnkronos.com

Il genitore di uno dei due ragazzi portati in Questura per l’omicidio di Luca Sacchi, ucciso con un colpo di pistola alla testa mercoledì sera vicino al Parco della Caffarella, è andato in commissariato e ha detto agli agenti: "Ha fatto una cazzata". Grazie anche a questa testimonianza, le forze dell'ordine - che hanno ribadito che i due "non si sono costituiti" (VIDEO) e che erano già sulle loro tracce, grazie alle telecamere che avevano ripreso l'auto allontanarsi dalla scena del delitto - sarebbero riusciti a rintracciarli per condurli a San Vitale.