I parenti della 56enne ammazzata a martellate dall'ex compagno ricorrono alla Polizia Postale

Alessandra Matteuzzi
Alessandra Matteuzzi

La famiglia di Alessandra Matteuzzi denuncia 25 haters ed i parenti della 56enne ammazzata a martellate davanti la sua casa di Bologna dal 27enne ex compagno Giovanni Padovani, ricorrono alla Polizia Postale. Alessandra Matteuzzi fu assassinata a il 23 agosto scorso in via dell’Arcoveggio e dopo la sua morte alcuni commenti social avevano commentato la tragedia in maniera del tutto incivile.

La famiglia di Alessandra denuncia gli haters

Ecco perché, secondo il Resto del Carlino, i suoi cari hanno querelato gli haters che hanno insultato Alessandra sui social, in particolare Instagram e Facebook. La denuncia riguarderebbe venticinque “odiatori” del web e la polizia postale sta risalendo alla loro identità. A far fede un esposto presentato in Procura da cui la mgistratura competente individuerà eventuali profili penali di responsabilità ascrivibili a persone.

Il post su “come andava conciata”

Fra i segnalati ci sarebbe anche Donatello Alberti, direttore della Croce Bianca di Ferrara, per il post: “Comunque anche lei come andava conciata, ovvio che il ragazzo era geloso”. I familiari di Alessandra sono assistiti dagli avvocati Chiara Rinaldi e Antonio Petroncini e per loro alcuni commenti hanno “offeso reputazione e memoria, peraltro in un momento di particolare fragilità e sconforto della famiglia”.