Pari opportunità, Veneto: primo corso per avvocati

Bnz

Venezia, 17 ott. (askanews) - Avvocati specializzati nel diritto del lavoro e nel diritto antidiscriminatorio per difendere e affermare la parità tra i sessi nel mondo del lavoro, nella pubblica amministrazione, nei piccoli e grandi contenziosi che si aprono nelle aziende, nella vita sociale o anche in famiglia. Questa la finalità corso di formazione e aggiornamento (con crediti) promosso dalla Regione Veneto, dalla Consigliera regionale di parità e dalla rete regionale delle consigliere, insieme al Consiglio nazionale Forense e ai sette ordini provinciali della categoria, iniziato oggi a Venezia, a Palazzo Grandi Stazioni. Sono 90 gli avvocati iscritti, provenienti dalle sette province venete, che in 7 incontri, tra ottobre e dicembre, approfondiranno i principi costituzionali e i diritti dell'uomo, gli aspetti sostanziali e processuali del licenziamento e della discriminazione di genere, i profili di tutela contro le condotte discriminatorie, i rapporti di lavoro, le esperienze giurisprudenziali, la legge 120/2011 Golfo-Mosca, il linguaggio di genere.

"Vogliamo creare una short-list di avvocate/i specializzati in diritto del lavoro e in diritto antidiscriminatorio a supporto delle consigliere regionali e delle istituzioni e delle donne che subiscono discriminazioni nell'accesso al mondo del lavoro, nel diritto alla maternità o che sono oggetto di molestie, mobbing e forme di violenza", ha spiegato Sandra Miotto, consigliera regionale di parità, introducendo la prima delle sette giornate, alla presenza di Ines Maria Luisa Marini, presidente della Corte di Appello di Venezia, della consigliera nazionale di parità Franca Bagni Cipriani e dei rappresentanti di Prefettura, Comune di Venezia e Regione.

(Segue)