Parigi chiede a Putin "liberazione rapida" Navalny e manifestanti

Cgi

Roma, 29 lug. (askanews) - La Francia ha fatto appello per la "liberazione rapida" degli oltre mille manifestanti arrestati questo fine settimana a Mosca e Alexei Navalny, esprimendo "la sua profonda preoccupazione per questi recenti sviluppi".

"Un numero significativo di arresti e detenzioni ha seguito proteste pacifiche negli ultimi giorni a Mosca. Anche lo stato di salute di Alexei Navalny, incarcerato dal 23 luglio, si è brutalmente deteriorato. La Francia chiede la loro rapida liberazione ed esprime profonda preoccupazione per questi recenti svilupp ", ha dichiarato il ministero degli Esteri francese in una nota.

La manifestazione di sabato 27 luglio ha infatti mostrato un pesantissimo ritorno del pugno di ferro in piazza da parte della polizia. L'azione a sostegno di candidati indipendenti alla Duma della città di Mosca è stata accompagnata da scontri tra la polizia e i manifestanti. Diverse persone colpite dalle forze di sicurezza sono state inviate all'ospedale. Ed è stato record per Mosca: 1373 persone sono state arrestate.

Nel frattempo il capo del Consiglio per i diritti umani sotto il presidente della Federazione Russa, Mikhail Fedotov, ha dichiarato che l'ufficio del sindaco di Mosca ha deciso di dare il permesso per una manifestazione il 3 agosto su viale Sakharov: sfilerà chi vuol impedire l'elezione di candidati al Consiglio comunale di Mosca.