Parigi condanna le demolizioni israeliane di edifici palestinesi -2-

Ihr

Roma, 22 lug. (askanews) - Israele ha avviato oggi la demolizione di alcuni edifici palestinesi che ritiene illegali a Sud di Gerusalemme. Israele sostiene che sorgono troppo a ridosso della barriera di separazione di cui ha avviato la costruzione nel 2002, durante la seconda Intifada, per proteggersi dagli attacchi provenienti dalla Cisgiordania.

I palestinesi accusano Israele di utilizzare la sicurezza come pretesto per costringerli ad abbandonare la zona e per allargare le colonie israeliane e le strade che le collegano. Denunciano anche la violazione di tutti gli accordi firmati con Israele.

L'Unione europea ha intimato oggi a Israele di porre "immediatamente" fine a queste demolizioni che ha definito "illegali".