Parigi: proteste contro la polizia dopo l’uccisione di un cinese

Due giorni di proteste a Parigi dopo l’uccisione di un uomo cinese Shaoyo Liu, da parte di un poliziotto in circostante ancora da chiarire. Il fatto è accaduto domenica, nell’abitazione della vittima dove la polizia era stata chiamata per una lite privata, e questo martedì membri della comunità cinese si sono radunati presso il commissariato del 19esimo arrondissment per chiedere chiarezza.

“Non sappiamo i dettagli ma sappiamo che l’uomo ha perso la vita. Per questo siamo venuti qui per interpellare la polizia, sapere i dettagli” – dice un manifestante.

Riots in Paris after police shoot Chinese man dead https://t.co/DL37LGg2p1 pic.twitter.com/hsMa8M9oTY— euronews (@euronews) 28 marzo 2017

Anche lunedì sera, la comunità cinese ha protestato nello stesso luogo ma più violentemente, alla fine si sono contati 35 fermi e 3 poliziotti feriti.

L’uccisione di Liu, non si capisce se per autodifesa da parte del poliziotto o no, ha provocato anche l’intervento del governo cinese che ha auspicato un’indagine approfondita. Intanto sono stati interrogati 4 figli della vittima che erano in casa al momento dello sparo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità