ParisHilton racconta gli abusi subìti in collegio: la testimonianza dell'ereditiera

·1 minuto per la lettura
paris hilton
paris hilton

Con voce commossa e lacrime a solcarle il viso, Paris Hilton ha deciso di testimoniare alla commissione Giustizia dello Stato dello Utah in merito agli abusi subìti nel liceo Provo Canyon School, che frequentò all’età di 16 anni. La popolare ereditiera dell’impero alberghiero ha così raccontato di aver subìto maltrattamenti fisici e psicologici, decidendo di rivelare il tutto in difesa delle centinaia di ragazzi detenuti nelle strutture di rieducazione sparse negli Stati Uniti

Paris Hilton ha dunque riportato la propria tragica esperienza in sostegno al disegno di legge che chiede un maggiore controllo sui centri di riabilitazione dei giovani. “Per 2o anni sono stata perseguitata da un incubo ricorrente. Due sconosciuti che mi rapiscono nel mezzo della notte, mi spogliano per perquisirmi e poi mi chiudono in un edificio. Mi piacerebbe dire che si è trattato solo di un brutto sogno, ma non è così”, ha dichiarato l’attrice e modella statunitense.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Paris Hilton (@parishilton)

Non è la prima volta che la popolare 40enne racconta questa storia. Lo aveva già fatto nel documentario This is Paris lanciato online lo scorso settembre, dove spiegava nel dettaglio le molestie di cui fu vittima da adolescente. All’epoca i suoi genitori decisero di chiuderla in un istituto privato di riabilitazione, allo scopo di curarla dalle sregolatezze della gioventù. Tale struttura era proprio il Provo Canyon in Utah, una scuola privata specializzata nel trattare adolescenti difficili. Lì, nel 1997, i genitori della modella pagarono un conto di 300mila dollari per tenerla confinata 11 mesi.