Parisi dopo il Nobel: "A Mattarella ho risposto per caso"

·1 minuto per la lettura
Parisi sulla vaccinazione
Parisi sulla vaccinazione

Il Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi ha evidenziato l’importanza di completare i cicli di vaccinazione invitando le persone indicate dal piano nazionale per la somministrazione della terza dose a prenotare il richiamo. Ha inoltre affermato che a suo dire si potrà presto arrivare ad avere il 90% dei cittadini vaccinati.

Parisi sulla vaccinazione

Spero che la pandemia sia in gran parte alle nostre spalle, ma per questo è fondamentale che continuiamo a vaccinarci. Io mi sono già prenotato per la terza dose“, ha affermato durante un’intervista a Di Martedì in onda su La7 prima di commentare l’assegnazione del Premio Nobel. Un fatto che si aspettava dato che aveva già ricevuto il premio Wolf che è l’anticamera del Nobel.

Parisi sulla vaccinazione e il Premio Nobel

Stamattina avevo tenuto vicini alla scrivania tutti i telefoni di casa, quando ho visto il numero svedese ho pensato ‘speriamo che non mi stiano facendo uno scherzo’“, ha raccontato. Dopo un po’, ha ironizzato, gli sembravano però davvero convinti e anche un amico gli ha confermato la veridicità della notizia.

Premiato per le ricerche sulla scala atomica e la riduzione del caos all’ordine, il professor Parisi ha spiegato di aver ricevuto oltre 200 chiamate a cui non ha potuto rispondere perché impegnato a fare interviste. Infine l’aneddoto sulla telefonata dal capo dello Stato: “Mi ha chiamato il presidente Mattarella e per caso ho risposto, ho visto il numero del centralino del Quirinale che conosco“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli