Parità di genere, la Gran Bretagna precipita nella classifica

Lme

Milano, 17 dic. (askanews) - La "Gender equality", ossia la parità di genere tra uomini e donne resta un miraggio anche in Gram Bretagna. Come scrive il Guardian, Londra ha perso nell'ultimo anno sei posizioni nella classifica delle nazioni con la maggiore uguaglianza. Il Regno Unito di Boris Johnson, nonostante i proclami dell'appena rieletto primo ministro, infatti, è sceso dal 15esimo al 21esimo posto, perdendo terreno nei confronti anche di nazioni come l'Albania, la Costa Rica, la Lettonia e il Sudafrica.