Parlamento europeo vara Horizon Europe, 95 mld per la ricerca

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Via libera dal Parlamento Europeo, riunito in plenaria a Bruxelles, al programma Horizon Europe, Orizzonte Europa, che con 95,5 mld di euro comprende la più cospicua dotazione di bilancio per la ricerca nel settore digitale e la digitalizzazione mai decisa dall'Ue. Lo comunica l'Aula. Il programma garantisce finanziamenti a breve e lungo termine per ricerca e innovazione in relazione alle sfide globali, tra cui la lotta ai cambiamenti climatici, la digitalizzazione e la pandemia di Covid-19. Il programma prevede anche il sostegno alle pmi innovative, all'infrastruttura europea di ricerca e 1 miliardo supplementare per la ricerca di base, stanziato tramite il Consiglio europeo della ricerca.

Dal primo gennaio 2021 la Commissione europea ha già attuato, in via provvisoria, il programma. Il Parlamento ha approvato in via definitiva il programma, con 677 voti favorevoli, 5 voti contrari e 17 astensioni per il regolamento su Orizzonte Europa, e con 661 voti favorevoli, 5 voti contrari e 33 astensioni per il programma specifico Orizzonte Europa. "I fondi stanziati tramite Orizzonte 2020 hanno contribuito allo sviluppo del vaccino contro il Covid-19. Abbiamo insistito su investimenti ambiziosi nei settori della ricerca e dell'innovazione e garantito stabilità di bilancio e prevedibilità per dare una risposta alle sfide del futuro", dice Dan Nica (S&D, Romania), relatore per il regolamento Orizzonte Europa.