Parlamento Ue contro "zone franche LGBTI" in Polonia

vgp

Roma, 18 dic. (askanews) - I deputati europei esortano la Commissione a condannare tutti gli atti pubblici di discriminazione contro le persone LGBTI, in particolare le cosiddette "zone franche LGBTI" in Polonia.

Nella risoluzione adottata mercoledì con 463 voti favorevoli, 107 contrari e 105 astensioni, il Parlamento ha espresso profonda preoccupazione per il crescente numero di attacchi contro le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali (LGBTI) nell'UE da parte di Stati, funzionari statali, governi nazionali e locali e politici. Esempi recenti includono dichiarazioni omofobe effettuate durante una campagna referendaria in Romania e discorsi di odio nei confronti delle persone LGBTI nel contesto delle elezioni in Estonia, Spagna, Regno Unito, Ungheria e Polonia.

(Segue)