Parlamento Ue estende sospensione norme su slot compagnie aeree fino a estate

·2 minuto per la lettura
Veduta del Parlamento europeo. Bruxelles, Belgio, 10 febbraio 2021

BRUXELLES (Reuters) - Il Parlamento europeo ha approvato le misure per sospendere le norme di concorrenza sugli slot aeroportuali fino all'estate, a causa del protratto impatto del coronavirus sugli spostamenti.

Secondo le norme usuali, le compagnie aeree devono usare l'80% dei loro slot di decollo e atterraggio presso gli aeroporti più cruciali, pena la revoca in favore dei rivali.

La regola, definita anche come "use it or lose it", è stata sospesa a marzo 2020, quando la crisi del Covid-19 ha lasciato a terra la maggior parte dei voli.

Le nuove misure approvate oggi permetteranno alle compagnie aeree di rinunciare temporaneamente a fino al 50% dei loro slot durante la stagione estiva, a partire dal 28 marzo, e di usare fino alla metà degli slot assegnati, senza rischiare di perdere permanentemente l'accesso.

La sospensione delle norme sugli slot è diventata una questione controversa, con le compagnie aeree low-cost Ryanair e Wizz Air che hanno criticato la manovra, poiché in contrasto con i propri piani di crescita.

Tuttavia, le compagnie aeree in possesso di slot hanno segnalato che, in assenza della sospensione delle norme, sarebbero costrette a operare voli vuoti per mantenere i propri slot, riavviando i "voli fantasma" effettuati da alcuni operatori prima dell'approvazione della prima deroga.

Accogliendo con favore il voto del Parlamento, l'associazione di settore Airlines for Europe ha affermato che "aiuterà a mitigare l'impatto economico della crisi sulle compagnie aeree europee, a preservare la futura connettività tra i cittadini Ue e a evitare operazioni superflue per voli vuoti e annesse emissioni".

Le misure adottate oggi inoltre delegano alla Commissione europea l'autorità per emettere ulteriori estensioni alle norme temporanee e di aggiustare il limite minimo dell'uso tra il 30% e il 70%.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)