Parma, 70enne trovato morto con cranio fracassato: fermato il vicino

webinfo@adnkronos.com

Un uomo di 70 anni è stato ucciso a Setterone, Comune di Bedonia (Parma), alle pendici del Monte Penna. Secondo quanto si apprende, il cadavere è stato rinvenuto nel tardo pomeriggio di ieri in una pozza di sangue, con il cranio fracassato da un corpo contundente, sulla strada comunale del piccolo centro abitato di montagna. 

Sul posto sono intervenuti carabinieri di Borgo Val di Taro che, raccolte le testimonianze, si sono concentrati sul vicino di casa della vittima. I militari hanno quindi fatto irruzione in casa dell’uomo, un 63enne, che è stato bloccato. Interrogato dinanzi al pm e a un difensore, l’uomo ha ammesso i fatti ed è stato sottoposto a fermo.  

Le ricerche dell’arma del delitto, pur complicate dalla fitta vegetazione, dalla presenza di un torrente nell’immediate vicinanze del cadavere e dall'oscurità, hanno portato a individuarla sul fondo del fiume. Le tracce erano ancora impresse e saranno esaminate dal Ris di Parma. 

All’interno dell’abitazione del vicino di casa, i militari dell’Arma hanno effettuato i rilievi scientifici trovando tracce di sangue da proiezione su alcuni indumenti. Sul posto, oltre al pm, anche il medico legale che ha confermato la compatibilità tra l’arma del delitto recuperata nel fondo del fiume e le lesioni al cranio della vittima.