Parmalat: transazione con fondo pensione Ontario, paga 131 mln

(ASCA) - Roma, 15 dic - Il cda di Parmalat ''ha esaminato il procedimento arbitrale avviato da Ontario Teachers Pension Plan Board nei confronti della controllata Parmalat Canada Inc., nell'ambito del quale le parti hanno raggiunto un accordo transattivo in relazione alla determinazione del Liquidity Payment - dovuto a Ontario Teachers Pension Plan Board - sulla base della decisione emessa il 29 ottobre 2012 dalla Corte Superiore di Giustizia dell'Ontario. L'importo complessivo del Liquidity Payment definito nell'accordo transattivo e' di 170,4 milioni di dollari canadesi'', pari a poco piu' di 131 milioni di euro. E' quanto si legge in una nota del gruppo di Collecchio. Nel dettaglio, prosegue la nota, ''Parmalat Canada Inc. dovra' corrispondere all'Ontario Teachers Pension Plan Board, entro la data del 2 gennaio 2013, un importo di 72,5 milioni di dollari canadesi, ad integrazione dei 97,9 milioni di dollari canadesi gia' versati in data 26 novembre 2012''. L'intesa transattiva raggiunta, si legge ancora, ''comporta la definitiva composizione di ogni e qualsiasi controversia e pretesa tra le parti e i loro aventi causa in relazione al Liquidity Payment Agreement e al procedimento arbitrale avviato'' dal fondo pensionistico canadese. Nel corso del procedimento, ''le parti non avevano raggiunto un accordo in ordine alla determinazione dell'entita' del Liquidity Payment, quantificato da Parmalat Canada Inc. in 92,6 milioni di dollari canadesi e da Otppb in un range compreso tra 193,3 e 203,3 milioni di dollari canadesi''. Di fatto, ''tenuto conto del fondo rischi gia' iscritto nel bilancio consolidato di Parmalat al 31 dicembre 2011 e nella relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012, - continua la nota - l'effetto dell'accordo transattivo raggiunto sul bilancio consolidato dell'esercizio in corso e' di 70,4 milioni di dollari canadesi ovvero, al netto dell'impatto fiscale, di circa 52,2 milioni di dollari canadesi'' ossia 54,8 milioni di euro e 40,7 milioni di euro al cambio previsto per il 31 dicembre 2012. Il Cda di Parmalat, inoltre, ha esaminato l'informazione disponibile in merito all'annuncio da parte di Saputo Inc., uno dei principali concorrenti sul mercato canadese, ''dell'acquisizione dalla Dean Foods Company di Morningstar Foods. La societa' acquisita, che opera nel settore del latte e derivati negli Stati Uniti, con prevalenza di prodotti a non elevato valore aggiunto - sottolinea la nota di Collecchio - ha un giro d'affari stimato in circa 1,6 miliardi di dollari americani ed un Ebitda di circa 156 milioni di dollari americani. Il prezzo riconosciuto al venditore per gli asset acquisiti - chiosa la nota e' pari a 1,45 miliardi di dollari americani. Il multiplo riconosciuto rispetto all'Ebitda appare pertanto essere in un intorno di 9,5''.

Ricerca

Le notizie del giorno