Parmigiano Reggiano e “Cuore Domani” insieme per sostenere la ricerca

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 set. (askanews) - In occasione della Giornata Mondiale del Cuore, Consorzio Parmigiano Reggiano e Cuore Domani, Fondazione della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca, annunciano una nuova partnership con l'obiettivo di supportare la ricerca scientifica e favorire una corretta divulgazione delle abitudini alimentari. Il primo impegno concreto da parte del Consorzio consiste nel finanziamento di una borsa di studio che sarà destinata ad un progetto di ricerca sulle malattie cardiovascolari.

L'accordo prevede inoltre la partecipazione congiunta a eventi, lo sviluppo di iniziative promozionali e di comunicazione, oltre alla possibilità di realizzare studi scientifici ad hoc per garantire agli italiani informazioni trasparenti sul contributo di Parmigiano Reggiano a una dieta sana e a una corretta alimentazione. Digeribile, ricco di calcio e fonte di fosforo, privo di additivi e conservanti, Parmigiano Reggiano è un alleato nella dieta di tutti, dai piccoli agli anziani, passando per gli sportivi che vi trovano una carica di energia totalmente naturale.

"Siamo orgogliosi di iniziare questo nuovo percorso con Fondazione Cuore Domani - afferma il presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, Nicola Bertinelli - Nutrizione e benessere dei cittadini sono per noi temi molto importanti, tanto che abbiamo deciso di inserirli nel nostro Brand Manifesto. Sostenendo Fondazione Cuore Domani intendiamo sostenere la ricerca scientifica che va a vantaggio di tutta la comunità, in più possiamo contare su un partner autorevole per fare una corretta informazione sulle abitudini alimentari".

"La Giornata Mondiale del Cuore ricorda a tutti noi l'importanza della ricerca scientifica contro le malattie cardiovascolari, che rappresentano, in Italia così come in tutti i Paesi occidentali, la principale causa di morte: ogni anno si contano in generale 18 milioni di decessi, di cui più di 9 milioni dovuti all'infarto ed alla malattia coronarica (più di 230 mila casi in Italia). Un triste primato che resiste, nonostante i drammatici numeri causati dalla pandemia da Covid-19 - sottolinea il prof. Alessandro Parolari, presidente della Fondazione "Cuore Domani" -. Si tratta di una sfida impegnativa, ma non impossibile. Il sostegno crescente, verso i nostri progetti, ci spinge a proseguire con sempre maggiore convinzione su questa strada e siamo davvero lieti di avere al nostro fianco il Consorzio Parmigiano Reggiano, con il quale avvieremo un percorso comune sul fronte della prevenzione e della ricerca. La speranza è quella di arrivare un giorno a debellare, o ridurre al minimo, gli effetti delle malattie cardiovascolari".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli