Parmitano: il senso della missione? Spingersi oltre, insieme

Pmz

Milano, 8 feb. (askanews) - "La capacità di spingersi oltre con un gioco di squadra": è questo il singficato più profondo dell'esperienza vissuta nello spazio da Luca Parmitano con la missione Beyond. L'astronauta Esa, appena tornato

sulla Terra dopo aver passato 201 giorni sulla Stazione spaziale

internazionale, ha parlato con la stampa internazionale dal Centro Addestramento Astronauti di Colonia, dove tutto era iniziato il 20 luglio 2019. "Tutti i momenti più complessi sono quelli che danno maggiore soddisfazione - ha spiegato - Noi facciamo ciò che facciamo perchè abbiamo il desiderio e l'istinto di superare ostacoli, di spingerci oltre. E' il nostro lavoro. Il processo che ha portato alla missione Beyond non è nato con la mia selezione anni fa, ma con la selezione di tutti gli astronauti europei e tante altre missioni. Ognuno di noi si prepara a questo lavoro per affrontare quelle complessità e dimostrare che con il lavoro di squadra qualsiasi difficoltà si può affrontare e superare. Il successo non consiste nella vittoria ma nell'avere un ostacolo che si pensa impossibile e affrontarlo lo stesso".

Il video su askanews.it