Parolin: "Momento cruciale, prossimo Capo Stato sia punto fermo per valori democratici"

·1 minuto per la lettura

"Tanta discrezione" da parte del Vaticano sulla nomina del prossimo Presidente della Repubblica tuttavia il Segretario di Stato Vaticano cardinale Pietro Parolin, interpellato ai margini di un convegno, tratteggia per la prima volta il profilo del prossimo Capo dello Stato.

"Certamente - premette - c’è tanta discrezione da parte del Vaticano. E’ un momento cruciale per il Paese, l’atmosfera si sta riscaldando. Da parte nostra c’è l'auspicio che si metta al centro il bene del Paese".

Parlando del profilo del successore di Mattarella, Parolin sottolinea il "profilo di mediazione, punto di riferimento di fronte alla fluidità in cui ci troviamo a vivere. Che sia punto fermo per i valori democratici".

Con l’elezione del prossimo Capo dello Stato, il Vaticano auspica che "si metta davvero al centro il bene del Paese e delle persone, al di là’ dei partiti". Parolin ha auspicato in tal senso la collaborazione di tutti: "Tutti siano pronti a collaborare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli