Parolin: su famiglia Chiesa impegnata in chiarimento inedito

Ska

Roma, 29 nov. (askanews) - "L'impegno speciale che vi è stato dedicato dal duplice Sinodo mondiale dei Vescovi, rilanciato dall'Esortazione apostolica Amoris laetitia, appare decisamente insediato nella coscienza ecclesiale. Non c'è dubbio, d'altra parte, che questo impegno abbia anche messo in rilievo il lavoro - straordinariamente e per certi aspetti anche inedito - che deve essere investito nel chiarimento e nell'arricchimento della pratica pastorale e della stessa intelligenza credente". Lo ha detto il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, inaugurando l'anno accademico del Pontificio istituto Giovanni Paolo II per gli studi sulla famiglia, fondato da Karol Wojtyla e recentemente riformato da Francesco.

"Si tratta infatti - ha detto Parolin - di interrogare la parola di Dio e la tradizione della fede nell'ottica di una costellazione problematica di inconsueta radicalità, che mette in discussione evidenze che, solo ieri, potevano ancora apparire scontate e non bisognose di particolare elaborazione culturale. Di fatto, il cristianesimo odierno ne viene sollecitato a riscoprire - come in effetti accade - anche ricchezze trascurate del tesoro che il vangelo di Gesù ha deposto nel cuore della storia, perché lo Spirito le illuminasse e le rendesse comprensibili al tempo opportuno".