Parte la XIII edizione del Master TAD, orgoglio del made in Italy nel design automotive

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

E’ stata inaugurata, in modalità online da remoto, la XIII Edizione del Master in Transportation & Automobile Design (TAD) promosso dal Politecnico di Milano e gestito da POLI.design, che andrà a concludersi tra 15 mesi, nel corso del 2022. Nelle 12 edizioni precedenti, poco meno di 200 studenti provenienti da ogni parte del mondo, hanno realizzato una sessantina di progetti di tesi e altrettanti modelli in scala 1:4. Moltissimi di questi progetti hanno ispirato prototipi sviluppati in seguito da diverse Case automobilistiche, anticipando alcuni elementi dei nuovi trend stilistici legati alla mobilità del futuro e alla propulsione elettrica.

Il Master TAD ha lo scopo di formare veri e propri progettisti di automobili, in grado di inserirsi operativamente all’interno della filiera che interagisce e collabora con i migliori Centri Stile per lo sviluppo di progetti in co-design.

Il Master, diretto dal Prof. Fausto Brevi, è a numero chiuso per un massimo di 20 allievi e si rivolge ai possessori di lauree appartenenti alle discipline della progettualità come ingegneria, architettura e disegno industriale. Le lezioni si svolgono presso la sede POLI.design non a caso, il Politecnico di Milano figura infatti, nella classifica QS World University Rankings del 2021, tra le prime 200 università al mondo in tutte le dieci aree di ricerca che lo caratterizzano. Un risultato straordinario che vede il polo universitario 1° in Italia, 3° in Europa e 5° nel mondo nel settore Art & Design.

Tra gli iscritti spicca una buona rappresentanza femminile, perché il mondo del design e della progettazione, oggi, vede un crescente coinvolgimento di figure professionali femminili altamente specializzate, soprattutto nel settore del Colour & Trim, e in ambito puramente ingegneristico.