Parte per il Vietnam, muore a causa di una puntura d’insetto

Parte per il Vietnam, muore a causa di una puntura d’insetto

Davvero straziante la drammatica storia di Josh Brooker, professore alla Hope Academy in Inghilterra. Josh era un uomo di 27 e aveva deciso di partire da solo in Vietnam per una vacanza di mero riposo. Da quel viaggio la sua condizione di salute è precipitata nell’arco di pochissime settimane, sino al decesso avvenuto nella giornata di martedì 1 ottobre.

Muore dopo una puntura d’insetto

Dopo il viaggio in Vietnam, Josh era tornato regolarmente a scuola per sostenere le sue lezioni. Sin dal giorno successivo al suo rientro, però, qualcosa non andava: il professore accusava malori sparsi per il corpo e, dopo un attacco improvviso di febbre, era stato portato al ‘Liverpool Royal Hospital’ per effettuare gli accertamenti medici del caso. Il 3 settembre, è stato ricoverato in terapia intensiva a causa di una puntura di un insetto riportata nel corso della sua vacanza che gli aveva procurato un’infezione da stafilococco. Le sue condizioni sono peggiorate giorno dopo giorno e, nonostante l’impegno profuso, non c’è stato nulla da fare per il personale medico.

Le parole del padre…

Naturalmente, la famiglia è risultata essere particolarmente scossa da una vicenda a dir poco inimmaginabile. Al termine dell’agonia patita dal proprio figlio, James Brooker ha rilasciato alcune dichiarazioni: “L’infezione ha gradualmente danneggiato il suo corpo e poi ha attaccato i suoi polmoni a tal punto da non consentirgli di respirare da solo. Siamo stati al suo fianco ogni giorno fino alla fine. È stato orribile. Nessun genitore dovrebbe vedere morire il proprio figlio. Josh era gentile e premuroso. Era divertente e aveva un grande senso dell’umorismo“.